SAFETY e SECURITY: il Carnevale di Santhià e la Circolare Gabrielli. Le ordinanze del sindaco Cappuccio

La sicurezza al centro delle ultime riunioni tra Comune, Pro Loco e organi di Sicurezza.

“Come Comune non possiamo che essere in accordo totale con la direttiva della circolare emanata dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, all’indomani dei fatti tragici di Torino, dove è morta una donna e ci sono stati centinaia di feriti per la calca in piazza San Carlo – osserva il sindaco Angelo Cappuccio –  Sono convinto che salvaguardia e sicurezza vadano curate con la stessa attenzione e in modo netto e distinto, per competenze, specie in eventi che prevedono un forte afflusso di pubblico.
La distinzione tra safety (responsabilità di organizzatori, Comune, Vigili del fuoco, Polizia municipale, Prefettura) e security (servizi di ordine e sicurezza), identifica bene compiti e responsabilità.
safety and security
Queste nuove misure di sicurezza rappresentano di certo maggiori problemi per gli organizzatori, ma sono anche un primo passo verso una più consapevole gestione delle manifestazioni in direzione della tutela e salvaguardia dei cittadini.
Dal canto nostro, come Comune, non siamo da meno.
Sono state emesse tre ordinanze in questi giorni, che vengono di solito emesse in occasione del Carnevale.
La prima è relativa al divieto a chiunque di introdurre bottiglie o contenitori di vetro o lattine per il consumo di bevande all’interno di piazze, giardini, parchi ed aree pubbliche a partire dalle ore 16,00 del  giorno 08 febbraio 2018  alle ore 02,00 del 14 febbraio 2018 e comunque durante e fino al termine delle predette manifestazioni; è vietato vendere per asporto, sia in forma fissa che itinerante, di bevande contenute in bottiglie di vetro e lattine, anche dispensate da distributori automatici, nel periodo sopraindicato; è vietato consumare in luogo pubblico bevande contenute in bottiglie, contenitori di vetro o lattine. Ovviamente è possibile la somministrazione e la conseguente consumazione all’interno dei locali del pubblico esercizio.
La seconda ordinanza è rivolta ai proprietari dei balconi prospicienti le seguenti vie e piazze cittadine: C.so S. Ignazio, Piazza Allende, Via Gramsci, Piazza Vittorio Veneto, Piazza Aldo Moro, Via Matteotti, via Dante e via D’Annunzio in quanto interessate dalle sfilate carnevalesche che si terranno nei giorni 11, 12 e 13  febbraio 2018. Si chiede in sostanza di far attenzione a quante persone salgono sui balconi e di interdire l’accesso ai balconi succitati alle persone in soprannumero, al fine di prevenire ogni eventuale rischio di possibili cedimenti delle strutture portanti, e di portare a conoscenza il contenuto di tale provvedimento agli eventuali occupanti gli alloggi di cui fanno parte i predetti balconi.
Infine, la terza ordinanza riguarda il divieto di lancio di materiali esplodenti e di schiume carnevalesche.

Dal punto di vista del Comune, come ogni anno, chiediamo la massima attenzione e sensibilità nel rispettare l’ambiente e la città, anche durante il Carnevale.

Fin a partire dal Giobia Grass e per tutto lo Street Food saranno presenti contenitori per la differenziata e sarà cura delle diverse compagnie e degli espositori dello Street Food rispettare e far rispettare la differenziata.
Inoltre, durante le sfilate, chiediamo di non buttare a terra bicchieri di plastica o sacchi vuoti dei coriandoli, questo perché sono oggetti che si possono facilmente differenziare e soprattutto perché la spazzatrice non riesce a raccoglierli”.

IL SINDACO, ANGELO CAPPUCCIO

Share

Comments are closed.