Corsi Mascherati

Il clou dei festeggiamenti del grande Carnevale di Santhià è rappresentato dai Corsi Mascherati a cui partecipano oltre 2.000 figuranti. Tre gli appuntamenti: domenica pomeriggio, lunedì sera per la sfilata notturna e, infine, martedì pomeriggio.

Pagina_c_masch2

È uno spettacolo da non perdere per la fantasia dei costumi, l’arte della cartapesta, l’allegria coinvolgente delle musiche, ma è soprattutto una gara che appassiona da sempre i santhiatesi, con discussioni e rivalità che continuano di anno in anno. I gruppi sono divisi in quattro categorie:
– carri di prima categoria (veri e propri giganti di cartapesta grandi almeno 12 x 6 metri),
– carri di seconda categoria,
– gruppi misti, cioè carri di minori dimensioni accompagnati da figuranti con costumi particolarmente curati,
– maschere a piedi.

Pagina_c_masch1

Accanto alla tradizionale giuria popolare composta da circa 60 santhiatesi, rinnovata in parte ogni anno, è stata istituita nel 2011 anche una commissione giudicante di tecnici. Il giurato tipo è una persona che per motivi professionali o amatoriali è in grado di giudicare le creazioni presentate durante la sfilata. A titolo esemplificativo sono arruolabili giornalisti, pittori, critici o insegnanti d’arte etc. Le due giurie hanno un peso entrambe del 50% sul giudizio finale.
La classifica finale viene proclamata il martedì al termine dell’ultimo Corso Mascherato, quando tutti i gruppi sono in fremente attesa in piazza Vittorio Veneto. Classifica che, senza dubbio, farà discutere per un anno intero i santhiatesi, carnevalanti e non!

Pagina_c_masch

Vedi le gallery “Carri allegorici di prima categoria”

Vedi la gallery “Carri allegorici di seconda categoria”

Vedi la gallery “Gruppi misti”

Vedi la gallery “Maschere a piedi”

Vedi la gallery “Minigruppi”

 

Share