Corsi mascherati 26, 27, 28 Febbraio 2017

Il clou dei festeggiamenti del grande Carnevale di Santhià è rappresentato dai corsi mascherati a cui prendono parte oltre 2.000 figuranti in maschera. Tre gli appuntamenti: domenica pomeriggio, lunedì sera per la sfilata notturna e infine martedì pomeriggio.

La colossale Fagiuolata

Il lunedì ospita la manifestazione che è il fiore all'occhiello del Carvè santhiatese. Si prepara la più grande Fagiuolata d'Italia.

La Banda Musicale I Giovani

In attività dal 1976, si compone di circa 50 strumentisti dai 12 anni in su, ed ha come missione quella di avvicinare le nuove leve alla musica ed al mondo bandistico. Tra le sue fila sono cresciuti importanti musicisti, uno tra tutti Francesco Tamiati, ora prima tromba del Teatro alla Scala di Milano. Protagonista di diverse manifestazioni anche al di fuori dalle mura cittadine, durante il Carnevale anima le sfilate con le sue marce ed il suo stile che come per magia fa volare il pubblico nella lontana New Orleans. Ormai per loro è tradizione sfilare in maschera il martedì grasso, con costumi variopinti e spiritosi.

Pule e Congreghe

A partire dall'Epifania, tradizionale giorno di apertura del Carnevale, fino al week end precedente la manifestazione, tutta la città partecipa alle caratteristiche “pule”. Ogni sabato e ogni domenica, una diversa compagnia bussa alle porte di case e cascine sparse per il territorio comunale al fine di raccogliere i fondi necessari all’organizzazione della manifestazione.

Corpo Pifferi e Tamburi

Il loro motto è "meno siamo, piu' mangiamo". I Pifferi non partecipano al Carnevale... i Pifferi sono il Carnevale!

Banda Musicale Cittadina

Fondata nel 1793. Composta da una ottantina di strumentisti ed affiancata, dal 1978, da un nutrito numero di majorettes che utilizzano l'arte del twirling per le loro coreografie.

Stevu e Majot

Le maschere ufficiali del Carnevale santhiatese sono Stevulin 'dla Plisera e Majutin dal Pampardù, due cascine realmente esistenti nei dintorni di Santhià.

Benvenuti al Carnevale Storico di Santhià, il più antico del Piemonte.


A Santhià il Carnevale si festeggia dalla notte dei tempi. Lo storico santhiatese Aguzzi nei suoi libri riporta ampi stralci di un documento del 1318, purtroppo ormai perduto, in cui era citata l'Abbadia, una sorta di associazione giovanile laica che si occupava di organizzare balli e festeggiamenti carnevaleschi. In questo documento ci si riferisce al Carnevale santhiatese come a un avvenimento consueto: le reali origini della manifestazione sono quindi ben più antiche. Una storia secolare che continua ancora oggi.